Interventi

Interventi

La sezione "Interventi" è divisa in tre categorie.

In Riflessioni politiche ho messo i testi che affrontano questioni del presente, come interventi legati a imminenti votazioni (per esempio sull’esercito, le armi, la scuola, l’allocazione universale) o in cui riprendo,con lo sguardo dell’ecologia politica, alcuni spunti emersi dai dibattiti in corso.
Nelle Cronache luganesi ho raccolto soprattutto scritti nati in seno all’attività istituzionale ed extra-istituzionale del gruppo dei Verdi di Lugano, di cui sono attivo, quasi ininterrottamente, da quando è nato (2004).
In Frammenti di storia del Tasso e dei Verdi ci tenevo a lasciare memoria della bizzarra e marginale esperienza del Tasso, effimero gruppo/partito nato per gioco sul finire degli anni Novanta, perché nei suoi temi e nel suo approccio ancora mi riconosco. Quanto ai Verdi, ho voluto recuperare qui alcuni materiali che già erano presenti sul sito di Orizzonte verde (orizzonteverde.ch chiuso nel novembre del 2017 dopo l’attacco di un virus): si tratta soprattutto di scritti legati all'ultimo periodo dell’“era Savoia” e ai primi passi successivi, periodo tumultuoso dal quale i Verdi per finire sono usciti assai bene.

Sul sostegno di parte dei Verdi all'iniziativa UDC «Contro l'immigrazione di massa»

Riflessioni alla vigilia del voto sull'abrogazione dell'obbligo di servire

Divergenze in seno ai Verdi amplificate dalla stampa e negate dalla segreteria

Considerazioni sull’indirizzo politico della Città (con reazione polemica di un socialista luganese)

Proposta di intervento dei Verdi per il dibattito in Consiglio comunale del primo ottobre 2012

 

Dubbi sull'iniziativa del Gruppo per una Svizzera senza esercito che chiede l'abolizione dell'obbligo di prestare servizio militare

Intervento alla conferenza stampa del comitato a favore dell’iniziativa popolare

Sul controverso «progetto Botta» per il Centro esposizioni, poi respinto in votazione popolare

Un progetto (poi sfumato) del sindaco-architetto, incontestabile sul piano giuridico ma imbarazzante sul piano politico

In vista delle elezioni liberali e PPD si mostrano un po' verdi

Per il sindaco-architetto la casa popolare di via Vignola progettata da Rino Tami era da abbattere. Fortunatamente hanno prevalso altre logiche

Variante ’95 e sfruttamento idroelettrico nell'Alta Onsernone sono in conflitto con i progettati Parchi

Materiali di una conferenza stampa del settembre 2007, interessanti per un confronto con l’oggi

Pagina 3 di 5